Il primo obiettivo è quello d’imparare insieme l’ascolto della Natura, ma… un passo più in là, dall’ascolto si può arrivare ad un abbozzo di lettura del paesaggio, un’implementazione della capacità di discernere, di scomporre gli elementi del paesaggio naturale in piante, animali ed altri elementi, promuovendo l’espressività dei bambini in un’ottica di empowerment su tutte le attività proposte; attività senza aspettative programmate, quindi, che favoriscano la naturalezza dell’agire, la libertà di movimento, di pensiero e di reazione.

Ampio spazio in quest’ottica viene riservato all’immaginazione che qui si trova a “giocare in casa”: storie da inventare e antiche leggende legate agli alberi, a creature misteriose ed affascinanti che abitano in luoghi in cui la Terra sembra proseguire nel cielo, raccontate sedendo in cerchio presso l’acqua di risorgiva o vicino ad una quercia, per stimolare la fantasia dei bambini cercando di favorire la loro spinta creativa.

Il minimo comune denominatore rimane la condivisione gioiosa e comune di esperienze che i vari laboratori puntano a suscitare. Imparare a riconoscere un albero, un’impronta, un uccello, è imparare a conoscersi ed a riconoscersi come parte di un ambiente vasto e meraviglioso; imparare a conoscere un albero è crescere.

Scarica il catalogo in PDF
2021-11-13T12:35:47+01:00

Conosciamo il parco ed i fiumi Storga e Piavon

Passeggiata naturalistica alla scoperta di colori, suoni e profumi del Parco della Storga, muniti di quaderno per eventuali appunti o impressioni da raccogliere cammin facendo e poi eventualmente da condividere. È prevista una pausa per la merenda.

2021-11-13T12:33:52+01:00

Microscopri

Passeggiata alla scoperta del molto piccolo con l’utilizzo di una lente di ingrandimento per bambino e l’utilizzo di un tablet collegato a smartphone per proiettare (e, in caso, salvare) le immagini più interessanti: cortecce, licheni, insetti, muschi, fiori, ecc. scrutati da molto vicino dai ragazzi in passeggiata.

2021-11-13T12:33:32+01:00

Mani in acqua!

Pesca dei macro-invertebrati presenti lungo la Storga con successiva osservazione tramite apposite vaschette con fondo bianco degli organismi pescati. Valutazione della quantità e qualità del pescato con riflessioni sullo stato di salute del fiume.

2021-11-13T12:33:08+01:00

Coloriamo con la natura

Laboratorio artistico consistente nel recuperare una serie di coloranti naturali (erbe, bacche, terreno, foglie, ecc.) e proporre un tema sul quale realizzare alcuni disegni colorati con questi materiali. È possibile, in stagione, realizzare inchiostro con le bacche di sambuco con cui scrivere una lettera al bosco.

2021-11-13T12:32:52+01:00

Costruiamo una mappa

Seguendo una parte del percorso, individuiamo dei punti di riferimento che poi riporteremo sulla mappa che costruiremo insieme al campo base (il grande albero, lo stagno, il fiume del Martin Pescatore, ecc.). La mappa verrà appesa in classe come ricordo della giornata e mostrata ai compagni di scuola.

2021-11-13T12:31:25+01:00

Erbario

Realizzare un piccolo erbario personale da conservare raccogliendo e predisponendo alla conservazione alcune foglie di piante presenti nel parco. Le piante andranno conservate nel quaderno del naturalista realizzato durante il laboratorio. Ad ogni pianta individuata e raccolta, verrà abbinata una breve spiegazione delle sue caratteristiche e degli eventuali possibili utilizzi.

2022-07-23T20:25:47+01:00

Gli animali e le piante in scena

Laboratorio di tecniche per la creazione di un teatro minimo di figura: il teatro delle ombre. Saper creare una scena con le ombre fuggitive della natura del parco, scenografia e teatro. Ogni cosa può diventare un personaggio: scegliere una creatura del parco, ritagliarne la figura e dare vita ad una rappresentazione collettiva.

2021-11-13T12:28:23+01:00

Le impronte degli animali

Laboratorio di modellazione con l’argilla. Spiegazione e calco sulla superficie della creta dei diversi tipi d’impronte degli animali del parco e delle cortecce degli alberi. Ogni bambino porterà a casa un suo piccolo lavoro.

2021-11-13T12:34:23+01:00

Cosa ci vedi?

Lo scultore che è in noi sa riconoscere nuove visioni nelle cose trovate durante una passeggiata. Semplici rami o foglie possono assumere forme e ruoli inediti mediante l’assemblaggio. La scultura nella natura è ovunque: legni, sassi e foglie. La nostra mano accetta il suggerimento e lo media grazie alla fantasia, esattamente come vediamo animali e draghi nelle nuvole.

2022-07-25T11:36:02+01:00

Conosciamo le api

Una serie di attività legate all’apicoltura che mirano alla conoscenza delle api e di alcuni insetti impollinatori. Progetto in collaborazione con Azienda Agricola Sergio Perandin apicoltore.

2022-03-25T22:37:22+01:00

La vita del parco: animali, piante e uomini

LA STORGA VA IN CLASSE - LA VITA DEL PARCO: ANIMALI, PIANTE E UOMINI - Rivolto a ragazzi di primarie e secondarie di primo grado. Seguendo la mappa del parco si fornirà una panoramica essenziale sulla storia del parco e sui suoi abitanti. Si giocherà insieme al riconoscimento di specie e percorsi.

2022-03-25T22:40:23+01:00

Gli alieni siamo noi

LA STORGA VA IN CLASSE - GLI ALIENI SIAMO NOI - Rivolto a ragazzi di primarie e secondarie di primo grado. Qual è la differenza tra autoctono e alloctono? Perchè e come negli ultimi secoli tante piante e animali esotici sono arrivati ed hanno preso dimora stabile alle nostre latitudini. Questo è bene o male?