Nome scientifico: Erinaceus europaeus   Nome dialettale: Risso porséeto

DESCRIZIONE

Mammifero insettivoro ricoperto di aculei dalla colorazione grigiastro scura, tozzo con un muso allungato. Fa del mimetismo e della proverbiale figura appallottolata come forma mimetico difensiva il suo emblema.

COMPORTAMENTO

Solitario e dalle abitudini notturne, predilige le aree a bassa vegetazione, in prossimità di boschi e di aree coltivate, in particolare, le siepi. E’ un tipico frequentatore degli orti. Affastella un nido con foglie ed erbe secche, o ramaglie dove alleva i suoi piccoli o trascorre un breve letargo.

ALIMENTAZIONE

Si nutre di vari insetti ed invertebrati che incrocia ma in particolare non disdegna limacce e lumache, contribuendo in questo modo a contenere specie spesso dannose per coltivazioni e giardini.

ZONA DI AVVISTAMENTO AL PARCO DELLA STORGA

Sono state riportate testimonianze di avvistamenti sul prato antistante le Case Piavone.

CURIOSITÀ

Da grande opportunista, si ciba anche del mangime per cani o gatti che trova come avanzo su ciotole abbandonate.

Altre schede animali